Quando parliamo di dipendenza è necessario fare una premessa: la cultura occidentale ha sempre associato la dipendenza a debolezza, incapacità, labilità emotiva, passività, guadagno secondario e, inevitabilmente, al genere femminile. In realtà, la dipendenza non è di per sé patologica. Ognuno di noi dipende in qualche misura dagli altri, giacché per sostenerci e regolare la nostra autostima tutti abbiamo bisogno di approvazione, empatia e ammirazione. Dunque, dipendenza e indipendenza non sono dimensioni incompatibili, e l’idea illusoria di un movimento lineare verso la separazione non ci porterà lontano. È importante, quindi, far riferimento più che ad una polarità dipendenza-indipendenza ad un continuum dipendenza sana-patologica o sicura-insicura.Read More →